Portella della Ginestra: il sindaco diserta il corteo

Portella della GinestraGaetano Caramanno non ha preso parte alla manifestazione sul luogo in cui nel ’47 la banda di Giuliano uccise 11 persone.

Portella della Ginestra è uno dei luoghi simbolo delle lotte dei lavoratori. Il Primo maggio a Portella della Ginestra è qualcosa di più della Festa del lavoro, è l’anniversario della strage del 1947, in cui 11 manifestanti furono uccisi dalla banda di Salvatore Giuliano. E oggi, per la prima volta in 62 anni, l’amministrazione comunale non ha portato il gonfalone di Piana degli Albanesi, che tradizionalmente apre il corteo verso la spianata teatro dell’eccidio. Su quella spianata anche oggi, come ogni anno, migliaia di persone hanno partecipato alla manifestazione organizzata dai sindacati. Una quarantina di pullman sono arrivati da tutta la Sicilia e da altre regioni, con una nutrita delegazione proveniente dalla Toscana. Ma il sindaco non c’era. Perché, dice Gaetano Caramanno del Pdl, “la manifestazione di Portella della Ginestra è politicizzata”.

“Non era mai accaduto – dice Maurizio Calà, segretario della Camera del lavoro di Palermo – il gonfalone e la corona di fiori del Comune hanno sempre aperto il corteo. Credo che il sindaco, Gaetano Caramanno, che in passato ha partecipato al corteo, abbia voluto far pagare al sindacato e a un gruppo di associazioni la protesta dei giorni scorsi contro la privatizzazione del cimitero di Piana degli Albanesi, affidato con una gara a una ditta, anche se ancora la gestione privata non è partita”.

Caramanno, che è al secondo mandato e ha interrotto una tradizione che a Piana degli Albanesi ha sempre visto governare esponenti di sinistra, difende la sua scelta: “La manifestazione di Portella della Ginestra è politicizzata e per questo l’amministrazione comunale ha deciso di non partecipare”. “Non ci hanno mai consentito – aggiunge – di fare un comizio a Portella della Ginestra e non è la prima volta che l’amministrazione è assente. Siamo stati, invece, al cimitero per rendere omaggio alle vittime della strage”.

Quanto all’ipotesi della Cgil secondo cui si è trattato di una reazione per la manifestazione contro la privatizzazione del cimitero, il sindaco replica che “non è così”. “In ogni caso – aggiunge – l’iniziativa contro la privatizzazione è tardiva e demagogica”.

Da la Repubblica del 01/05/2009

Annunci

Una Risposta to “Portella della Ginestra: il sindaco diserta il corteo”

  1. calogeromira Says:

    E com’è Portella della Ginestra? Una bella località?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: