10 marzo 1948 – 10 marzo 2012. Placido Rizzotto: un socialista contro la mafia

In questi ultimi giorni si fa un gran parlare del rinvenimento in una foiba di Rocca Busambra, a Corleone, della tibia di uno scheletro al 76% attribuibile a Placido Rizzotto, sindacalista socialista ucciso dalla mafia sessantaquattro anni fa.

Saranno veramente suoi quei resti? Forse si, forse no. Quello che secondo me conta è il lascito di Rizzotto come di Lipuma, di Cangelosi come di Impastato, come di La Torre, come di tutti coloro i quali sono morti per mano mafiosa, in larghissima parte comunisti e socialisti. Per dirla con lo storico Giuseppe Casarrubea, «quello che conta sapere è che Placido Rizzotto non è in un frammento osseo o da qualche altra parte dentro uno scheletro. E’ nel sangue vivo di chi crede nella democrazia e nella libertà. E’ in tutti coloro che ogni giorno si battono contro il sopruso e la mafia. E’ nel cuore di tutti gli uomini onesti».

Al fine di celebrare quella grande e drammatica vicenda che è stata la breve vita di questo straordinario compagno, posto di seguito il link di un articolo proprio di Casarrubea pubblicato sulla rivista «Segno» nel 1994. Sono convinto, infatti, che, pur a distanza di parecchi anni dalla sua uscita, in esso riescano a scorgersi i tratti salienti dell’assassinio di Rizzotto e, al contempo, possano ritrovarsi svariati elementi d’analisi e riflessione per nulla “passati” ma, anzi, quantomai attuali. 

G. Casarrubea

 Placido Rizzotto e la mafia corleonese

in «Segno», n.151, 1994

Tratto – privo delle note – dal blog di Giuseppe Casarrubea del 10/03/2012

Questo articolo, assieme ad altri concernenti argomenti diversi, sono archiviati nella pagina “saggi“. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: