Movimento Enna Città Laica. Oltre 300 firme in poche ore per il “no” al trasferimento della statua di Mazzini

“Il lancio ufficiale della raccolta di firme a sostegno della petizione popolare “Contro lo snaturamento di Piazza Mazzini”, tenutosi ieri in Piazza Vittorio Emanuele, ha ampiamente confermato le nostre aspettative”. È quanto afferma in una nota Carmelo Albanese, esponente del Comitato “Enna città laica”.

“La raccolta di oltre trecento firme in poche ore dimostra come il tema della laicità di Enna e, nel caso specifico, della contrarietà alla paventata sostituzione della statua di Giuseppe Mazzini con una della Madonna, è assolutamente prevalente nella cittadinanza che, ieri nel banchetto come ogni giorno su internet e in ogni luogo di discussione in generale, esprime fortemente la propria indignazione. Ciò – continua Albanese -, come abbiamo avuto modo di ascoltare anche ieri sera dalle parole delle centinaia di persone che si accalcavano nei tavoli predisposti per la raccolta delle firme, desta ancor più rabbia tra i cittadini ennesi che quotidianamente sono costretti a vivere uno spazio urbano assolutamente decadente in cui, agli annosi problemi della viabilità, si sono aggiunti, in modo sempre più grave, le questioni relative alle strade dissestate, ai servizi di mobilità pubblica, ai parcheggi”.

La prossima settimana altre parti della città vedranno gli attivisti del Comitato mobilitati per raccogliere quante più firme possibili per una petizione che sceglie come interlocutore non il primo cittadino ma il Consiglio Comunale nella sua interezza. Martedì 27, dalle 10 alle 13, sarà installato un banchetto alla fiera, precisamente all’incrocio tra Viale IV Novembre e Via Sperlinga; mercoledì 28, dalle ore 18 alle ore 21, in via Roma, di fronte l’ex Upim; sabato, infine, il movimento si ritroverà dalle ore 18 alle ore 21 sempre in via Roma, di fronte l’ex Upim, e in Piazza VI Dicembre, mentre dalle ore 20 alle ore 22 in Piazza Vittorio Emanuele.

“Si ricorderà – afferma ancora l’esponente del Comitato – che ieri sarebbe dovuta tenersi la Ia Festa della Laicità in Piazza Mazzini. Su questo siamo sempre più convinti di essere stati vittima di un maldestro tentativo di boicottaggio da parte dell’Amministrazione Comunale e, a tal proposito, come avevamo annunciato, abbiamo prodotto un video (visionabile su youtube al seguente indirizzo http://youtu.be/X0JOyMNElog) che smentisce clamorosamente gli argomenti esposti da Sindaco nella scomposta reazione dei giorni scorsi”.

“Ci auguriamo – conclude Albanese – che le autorità competenti facciano luce sulla gravità dei fatti consumatisi ieri ad Enna, come svela il nostro video, considerato che i cosiddetti “grandi eventi” (ammesso che le festività mariane rientrino in questa fattispecie) per nulla possono svolgersi in deroga alle leggi, a meno che non si voglia pensare che l’anno giubilare sia una celebrazione costituente di un nuovo sistema civico-istituzionale che, assieme alla sostituzione dei monumenti laici, si prefigge di inaugurare una nuova dottrina sul significato del “divieto di sosta”.

Da Enna Press del 25/03/2012

Links correlati:

Il comitato laico pro-Mazzini raccoglie firme nelle strade (Dal Giornale di Sicilia del 28/03/2012)

Enna laica, raccolte 300 firme  pro-Mazzini in poche ore (Da Il Giornale di Enna del 25/03/2012)

 “Enna città laica”: la raccolta di firme “Contro lo snaturamento di Piazza Mazzini” (Da Dedalo del 25/03/2012)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: