Affile celebra il gerarca fascista. Il sindaco: “Esempio per i giovani”

Nella città alle porte di Roma il ricordo di Rodolfo Graziani, criminale di guerra durante la campagna d’Etiopia e ministro della Difesa con la Repubblica di Salò. Inaugurato il sacrario: 125mila euro a spese nostre per esaltare “l’eroismo del sodato” seppellito nel cimitero di paese. Nessun imbarazzo per gli etiopi gasati nella guerra coloniale, derubricati a “costi” propri di ogni conflitto. E nemmeno per i giovani mandati a morte perché rifiutarono la leva sotto la Rsi. Azioni che gli causarono una condanna a 19 anni, ma al primo cittadino Ercole Viri non interessa perché, secondo lui, il boia “è un soldato con la s maiuscola. Degno di rivalutazione rispetto alla storia scritta da chi era mosso da altri intenti”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: