Archive for the ‘Cose dell’altro mondo’ Category

A proposito del trentennale della morte di Berlinguer. Traduzione e tritacarne mediatico

19 marzo, 2014

Enrico BerlinguerIl tentativo di traduzione e di inserimento in un contesto sociale che ha perso ogni memoria di sé produrrà una figura amorfa come quella di Berlinguer che si sta dipingendo in questi mesi, che non aveva appartenenza politica che “sì, era comunista, ma..” perché, come avrebbe detto Veltroni pochi giorni fa, “si poteva stare nel Pci pur non essendo comunisti”.

(more…)

Annunci

Foibe: la menzogna mainstream

11 febbraio, 2014

La storia non è una fictionPer l’intera giornata di ieri, iniziata con i discorsi del presidente del Senato Grasso e della Repubblica Napolitano, fino alla scandalosa chiusura notturna con la staffetta Vespa-Cristicchi, è andata in onda a reti unificate la menzogna.

(more…)

Tre ragioni per essere antiproibizionisti

8 febbraio, 2014

Illegale è la leggeSono tre le ragioni che giu­sti­fi­cano un cam­bio radi­cale di stra­te­gia intorno alle dro­ghe e una svolta non proi­bi­zio­ni­sta e non punitiva.

(more…)

Povertà: Oxfam, 85 persone detengono metà ricchezza del pianeta

20 gennaio, 2014

povertàLe élite economiche mondiali agiscono sulle classi dirigenti politiche per truccare le regole del gioco economico, erodendo il funzionamento delle istituzioni democratiche e generando un mondo in cui 85 super ricchi possiedono l’equivalente di quanto detenuto da meta’ della popolazione mondiale.

(more…)

Gli anni spezzati, la frase che manca

10 gennaio, 2014

Giuseppe PinelliIl film-tv di Graziano Diana, dedicato al commissario Calabresi, riscrive un periodo del nostro paese senza né storia né verità. Le bugie dello Stato, le montature contro gli anarchici, il buio che ancora avvolge la morte di Pinelli, scompaiono come in una foto sbianchettata.

(more…)

Una coperta per Gaza!

4 gennaio, 2014

APPELLO

Free Palestine

La situazione a Gaza diventa sempre più drammatica. Il continuo assedio e l’embargo israeliano insieme alle ultime circostanze climatiche hanno reso disastrosa la vita di 1.800.000 cittadini palestinesi, sopratutto per la mancanza di elettricità e l’inquinamento dell’acqua potabile.

Con il patrocinio dell’Ambasciata dello Stato di Palestina, L’Unione delle Comunità Palestinesi in Italia in collaborazione con l’Unione Generale delle Donne in Palestina lanciano la Campagna di raccolta fondi per l’acquisto di una Coperta per Gaza (20 euro a coperta), necessaria per affrontare la durezza dell’inverno e di questo stato d’emergenza.

Le donazioni (20 euro a coperta) andranno indirizzate a:

“Una coperta per Gaza”/ Missione diplomatica palestinese/Iban: IT 36 E 02008 05211 000021004086

La vostra donazione è un sostegno per la vita.

Si invitano tutte le associazioni, le organizzazioni nonchè le persone fisiche ad aderire a questa campagna al seguente indirizzo: comunitapalestineseitalia@hotmail.com

Mi scusi Presidente

2 gennaio, 2014

Giorgio NapolitanoLe saremmo stati più grati se ieri lei avesse cercato le ragioni legittimanti della sua seconda presidenza non nel Palazzo e nella sua aritmetica, ma in un tentativo critico e autocritico di empatia con le persone che in questo Paese abitano.

(more…)

La moltiplicazione delle divisioni

20 novembre, 2013

Alfano-BerlusconiUna volta le scissioni nei partiti erano sinonimo di crisi, di indebolimento. Nella politica postmoderna dell’era berlusconiana non è più così. Scissione significa moltiplicazione: di uno se ne fanno due, uniti dalla venerazione del capo carismatico, affezionati a lui come figli, pronti a difendere fino all’ultimo la sua impunità, fedeli alla narrazione della persecuzione giudiziaria, ancorati al mito della grande speranza liberale di là da venire. Non importa che poi si deridano, si insultino, che gli uni chiamino gli altri traditori, teste di rapa, stalinisti.

(more…)

Nichi Vendola, “l’uovo Kinder senza sorpresa all’interno”

15 novembre, 2013

Nichi VendolaDa oggi la sua dimensione pubblica è cambiata per sempre perché abbiamo conosciuto il suo metodo privato. Nichi Vendola da Terlizzi non esiste più, ci sarà solo Nicola Vendola, politico italiano. Che si deve dimettere da Sel.

(more…)

Sotto il titolo, nulla. A proposito della «Storia segreta del PCI»

9 ottobre, 2013

Storia segreta del PCI[…] un errore lo possono fare tutti, più di un errore è sintomo di debolezza teorica, troppi errori (e questo è il caso) finiscono per svalutare la solidità scientifica di una ricerca.

Recensione di Di Gian Luigi Bettoli (storico) al libro di Rocco Turi, Storia segreta del PCI. Dai partigiani al caso Moro, Rubbettino, Soveria Mannelli 2013, pp. 330, su Lastorialestorie dell’08/10/2013

Leggi la recensione cliccando QUI