Archive for the ‘Femminismo’ Category

Buon #8Marzo, perché la tua è pelle ribelle!

8 marzo, 2014

Io sono mia«(…) voglio che ci sia que­sto pro­blema, donna-uomo, e basta. Un giorno uno mi dice ‘non c’è tanto’. No, no, no… io la mat­tina dopo mi rialzo e il pro­blema c’è (…), per­ché una donna deve sem­pre tenere pre­sente il fatto che sta lot­tando, però, per poter godere di una parte di felicità».

Carla Accardi in C. Lonzi et al., Autoritratto, De Donato, Bari 1969

(more…)

Annunci

Noi, donne e femministe, stiamo con #Tsipras

1 marzo, 2014

FemministeSiamo donne con percorsi differenti in movimenti femministi, sociali, pacifisti, laici. Ci lega la convinzione che lo spazio della politica debba essere riempito dalle nostre differenti soggettività per trasformare la società intera. Donne consapevoli e coscienti di sé, capaci di porsi come “l’imprevisto della storia”.

(more…)

La paura del maschio

15 febbraio, 2014

MaschileCome stanno facendo i conti, gli uomini, con il loro essere maschi e con la libertà femminile? Si può pensare che anche gli uomini politicamente corretti continuino a incassare una sorta di “dividendo” dall’azione estrema, violenta, compiuta da coloro che continuano a sottomettere le donne? Che cos’è la “polizia di genere”? In una ridefinizione dei ruoli più paritaria la cavalleria si può tenere o è da buttare?

Intervista a Sandro Bellassai, docente di Storia contemporanea presso l’Università di Bologna e membro dell’associazione “Maschileplurale

(more…)

“Perché io decido”. Noi con le donne spagnole

1 febbraio, 2014

manifestazione donneLe donne italiane dicono NO al tentativo di limitare la libertà delle donne spagnole, il loro diritto all’autodeterminazione e la scelta di una maternità consapevole.

(more…)

#labugiarda, il nuovo romanzo di @Melissappi. “Ha tradito le aspettative, e questo conferma le doti dell’autrice”

18 dicembre, 2013

La bugiardaMelissa Panarello ha disatteso le aspettative perché è stata in grado con questo romanzo di smarcarsi dai cliché che una cultura ipocrita e bigotta le aveva sapientemente cucito addosso; e ci è riuscita, con la capacità di scandagliare e destrutturare persistenze, senza cedere nulla della sua grazia.

Di Carmelo Albanese

(more…)

Riappropriarsi delle narrazioni #antiviolenza (basta megafoni istituzionali!)

25 novembre, 2013

corpo donnaIn queste giornate dense di dettagli macabri su quante donne subiscono violenza io temo che ogni parola possa tradursi nella richiesta di altre leggi in cui mi vietano di andare perfino al cesso da sola.

(more…)

“Sanare e maleficiare”. Presentazione libro a Enna

30 settembre, 2013

Sanare e maleficiare

Venerdì 4 ottobre, ore 18.30

Caffè Letterario “Al Kenisa”

(via Roma 481 – Enna)

Stregoneria, magia terapeutica e medicine nella Modena del Cinquecento, allora uno dei maggiori centri ereticali: in tale contesto, il libro delinea i profili di guaritrici e presunte streghe, ricostruendone l’identità sociale e il rapporto sia con l’inquisizione sia con il Collegio medico.

Basandosi sulla lettura dei processi per maleficio che le coinvolsero, il volume mette in luce gli elementi di novità rispetto allo stereotipo della strega, oltre alla modificazione dottrinale del crimine di stregoneria in riferimento al variare della situazione religiosa dell’epoca. Nell’indagare il rapporto complesso che le empiriche ebbero con il Collegio, vengono prese in particolare considerazione le personalità di alcuni medici umanisti e, soprattutto, noti eterodossi, membri dell’Accademia – luogo di discussioni ereticali e di sintesi culturale. Impegnati nel rinnovamento religioso e culturale cittadino, costoro si dedicarono alla lotta alle superstizioni degli operatori sanitari abusivi, varando appositi statuti, spia della loro visione religiosa non conformista e del particolare nesso tra eresia e medicina.

Domizia Weber è dottore di ricerca in storia moderna e assegnista di ricerca all’Università di Firenze. Oltre a questo libro ha pubblicato Il genere della stregoneria. Il caso di Maddalena Serchia e Giovanni Serrantelli (Lalli, Poggibonsi 2010)

Riflessioni sul femminismo: Giovanna Zapperi e “lo schermo del potere”

28 luglio, 2013

Lo schermo del potereFemminista, studiosa d’arte contemporanea (insegna all’École Nationale Supérieure d’Art di Bruges e svolge attività di ricerca al Cehta/Ehess di Parigi), Giovanna Zapperi ha pubblicato nel settembre 2012, per Ombre Corte, Lo schermo del potere. Scritto assieme ad Alessandra Gribaldo, il libro offre un’interessantissima analisi del ruolo del femminile nel panorama mediatico italiano.

(more…)

In Italia si pratica il Donnismo Antifemminista (Movimento di distrazione di Massa)

19 luglio, 2013

donne[…] se non riusciamo noi a fare una riflessione seria e approfondita che ragioni sul fatto che i femminismi vengono fagocitati e normalizzati da movimenti donnisti, movimenti che ci indicano come nemico sempre l’altro, lui, il maschio cattivo, per tenerci compatte e unite al di là delle differenze, come possiamo dirci femministe? Come possiamo sperare di opporci e impedire il backlash gender? Come possiamo riappropriarci di parole e significati che ci vengono scippati da chi li rende funzionali a logiche (incluse quelle di mercato) che non sono le nostre?

(more…)

Palermo Pride 2013

16 giugno, 2013


Gaypride 2013

Il movimento Lgbt italiano, dopo oltre trent’anni di lotte, è pronto a rinnovare la propria mobilitazione per riportare al centro del dibattito politico la rivendicazione dei diritti delle persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali.

(more…)