Archive for the ‘Mafia/Antimafia’ Category

Tre ragioni per essere antiproibizionisti

8 febbraio, 2014

Illegale è la leggeSono tre le ragioni che giu­sti­fi­cano un cam­bio radi­cale di stra­te­gia intorno alle dro­ghe e una svolta non proi­bi­zio­ni­sta e non punitiva.

(more…)

Annunci

Enna. Presentazione di “Io so”, il libro-intervista ad Antonio Ingroia

3 dicembre, 2013

Io so

Le stragi e le bombe del 1992-1993, la nascita della seconda Repubblica, la corruzione come sistema, l’attacco alla Costituzione e alla magistratura, la debolezza della sinistra, le indagini sulla trattativa, il conflitto con il Quirinale. Antonio Ingroia, ex procuratore aggiunto della procura di Palermo, racconta vent’anni di berlusconismo e la difficoltà di ricostruire la verità sui rapporti tra la mafia e lo Stato.

Venerdì 6 dicembre, ore 17.30

Sala Cerere (P/zza S. Francesco) – Enna –

Francesco Renda: studioso-partecipe della storia siciliana

13 maggio, 2013

Francesco RendaSi è spento ieri, all’età di 91 anni, Francesco Renda, indubbiamente uno dei maggiori studiosi della Sicilia moderna e contemporanea.

Per commemorarlo posto di seguito un ricordo di Piero Violante (Università di Palermo) e il video di una sua intervista sulla strage di Portella delle Ginestre di cui il 1 maggio è stato celebrato il 66° anniversario.

(more…)

Buon 1° maggio, ricordando Portella delle Ginestre!

1 maggio, 2013

La storia della sinistra in una biblioteca dimenticata

11 aprile, 2013

Franco La Torre chiude la campagna elettorale di Rivoluzione Civile con Ingroia

14 febbraio, 2013

Rivoluzione civile

Lunedì 18 febbraio sarà una giornata intensa e ricca di appuntamenti per gli attivisti di “Rivoluzione Civile con Ingroia”. Gli esponenti della lista guidata dall’ex Procuratore aggiunto di Palermo, infatti, hanno organizzato tre iniziative a cui prenderà parte Franco La Torre, figlio del Segretario del Partito comunista italiano ucciso dalla mafia nell’aprile del 1982 e candidato alla Camera nella circoscrizione “Sicilia 1” (occidentale).

(more…)

I voti a Crisafulli City: “Mica puzzavano quando servivano…”

26 gennaio, 2013

Voltagabbana e cattive compagnie. Nella terra dove le preferenze continuano a pesare c’è la corsa ad accaparrarsi il bottino dei ras locali.

Di Antonello Caporale su Il Fatto Quotidiano del 26/01/2013

Il Fatto Quotidiano, 26.01.2013

Truffa e falso all’Ato rifiuti di Enna: 21 rinvii a giudizio, c’è anche Crisafulli

26 gennaio, 2013

crisafulliSecondo l’accusa i politici, che facevano parte del Cda, e gli altri amministratori dell’Ato, che gestiva la raccolta dei rifiuti nell’ennese, avrebbero falsificato i bilanci per evitare la liquidazione e accedere così al fondo di rotazione della Regione utilizzando poi i fondi per finalità diverse da quelle per cui erano stati concessi.

(more…)

Crisafulli è stato detronizzato grazie a Rivoluzione Civile. Parola dell’interessato

22 gennaio, 2013

CrisafulliRivoluzione civile

Secondo l’ex senatore del Partito Democratico, estromesso dalle liste perché “impresentabile”, la discesa in campo di Ingroia e la campagna portata avanti dal Fatto Quotidiano hanno condizionato il giudizio dei Garanti del PD e di Bersani.

E’ quanto emerge da una intervista rilasciata dal ras di Enna a Radio 24 poco prima di apprendere il “verdetto”. Nel corso della trasmissione il conduttore de “La Zanzara” affronta anche il tema della querela al giornale diretto da Padellaro, e Crisafulli annuncia il proposito di raddoppiare la richiesta di risarcimento (da 1.000.000 a 2.000.000 di euro) qualora venisse escluso dalle liste.

E se adesso assestassimo un altro colpo al già traballante “sistema-Enna” votando in massa proprio Rivoluzione Civile, ovvero la lista che il senatore tellurico per primo individua come principale nemico, più pericoloso persino di Berlusconi?

Carmelo Albanese

ASCOLTA L’INTERVISTA CLICCANDO QUI

Cataldo Salerno lascia il PD. Chi se ne frega!

20 gennaio, 2013

salernobart3Che il nervosismo dei più “autorevoli” esponenti dell’entourage crisafulliano non facesse presagire nulla di buono (per loro) era lapalissiano. Adesso la nomenclatura deve fare i conti con un fatto scottante, la cui portata – per ciò che attiene agli assetti del potere a Enna, nella sua provincia e in generale in Sicilia – non è errato definire storica e, per ciò, dagli esiti imprevisti: il ventennio crisafulliano (se consideriamo – errando – solo il periodo in cui Vladimiro Crisafulli ha ricoperto il ruolo di deputato regionale prima e senatore dopo) si è chiuso.

(more…)